Cosa vedere a Vienna: Hundertwasserhaus

Anche qui come nel caso della Spinnerei di Lipsia, siamo di fronte a un nome tedesco lungo e minaccioso. Ma non preoccupatevi se non sapete pronunciarlo, per visitare questa piccola perla architettonica viennese non servono ulteriori parole.

Di cosa si tratta?
Hundertwasserhaus
(in italiano: casa di Hundertwasser) è un complesso di case popolari costruite per l’appunto dall’architetto viennese Friedensreich Hundertwasser. La parola d’ordine della sua opera? Colori, colori e ancora colori! Infatti, l’edificio presenta una facciata variopinta, senza spigoli vivi o forme troppo squadrate. Le linee morbide e i colori vivaci rendono la facciata un vero e proprio tripudio alla gioia di vivere. Non a caso, Hundertwasser ha voluto creare un complesso che potesse rallegrare la vita delle famiglie più povere, costrette per ragioni economiche a usufruire delle case popolari. Tra l’altro, ancora oggi l’edificio svolge la sua funzione originale. Ovviamente, per ottenere una delle case più colorate di Vienna, bisogna presentare dei documenti che mostrino la situazione familiare poco abbiente e dimostrare in qualche modo che si è interessati all’arte e si è attivi in quel campo.

Molto carina anche la piazza adiacente, con una fontana al centro e una pasticceria accanto. Non l’ho provata, quindi non so dirvi se sia buona o meno, ma ho dato un’occhiata veloce ai prezzi e mi sembravano abbordabili… chiaramente per gli standard di Vienna!
Di fronte alla piazza, si trova l’Hundertwasser Village, una sorta di centro commerciale, sempre nello stile del fantasioso architetto. All’interno sembra quasi di trovarsi in un mercato rionale: fontana al centro, negozi con porte aperte, bancarelle con prelibatezze varie, odore di dolci.

Vi lascio qualche foto “artigianale”. Purtroppo la luce non era delle migliori e io non sono proprio Cartier-Bresson, ma le immagini rendono l’idea:

hundertwasserhaus vienna
vienna hunderwasserhaus
hundertwasserhaus vienna

Bella, vero? Sarà che adoro questi edifici particolari, anche con cose che non c’entrano nulla l’una con l’altra, ma questa piccola gemma viennese mi ha colpito particolarmente.

Curiosità: se vi trovate a Vienna e volete approfondire il repertorio di Hundertwasser, potete visitare sia l’Inceneritore di Spittelau (un impianto di trattamento termico dei rifiuti) e la più famosa KunstHausWien, l’unico museo al mondo con un’esposizione permanente
delle opere del nostro architetto viennese. Vi lascio una foto fatta da me un po’ alla buona, con tanto di turista solitaria immortalata:

kunsthauswien vienna

Avete mai visitato Hundertwassehaus? Sono curiosa di sentire le vostre opinioni!

Annunci

21 pensieri su “Cosa vedere a Vienna: Hundertwasserhaus

  1. Ottimo post e ottima l’idea di parlare di questo architetto-artista che spesso fa storcere il naso agli architetti contemporanei …

    Secondo me è un artista decisamente interessante e incredibilmente attuale perché l’idea di intervenire sulle architetture esistenti, quando poco attraenti, è, oggi più che mai, cosa ambita e solo raramente realizzata con la stessa intelligenza, fantasia e coraggio di Hundertwasser. Anche i suoi progetti relativi ai villaggi ecologici sono attualissimi e per nulla ingenui …

    Complimenti … mi fai venire voglia di scoprire di più su questo artista e di farlo alla faccia degli architetti tutto cemento e vetrate!

    Mi piace

    • Ciao! Scusa la latitanza ma sono in Thailandia e non ho sempre un’ottima connessione. Comunque concordo pienamente, neanch’io sono una fan degli edifici “cemento e vetrate”, a parte poche eccezioni li trovo senz’anima. Però c’è da dire che parlo da profana dell’architettura, quindi spero di non offendere nessuno. Comunque sulla pagina wiki di Hundertwasser c’è l’elenco delle sue opere sparse per il mondo, magari ti capita di incrociarne una. Un saluto!

      Liked by 1 persona

  2. serenadami86 ha detto:

    Ma sono adorabili!!! 🙂 soprattutto mi piace che dietro ci sia l’idea di rendere più piacevole e colorata la vita di chi non si può permettere troppo! Non sono mai stata a Vienna ma credo che sia un luogo da non perdere! Anche a me piacciono molto le cose che spiccano per diversità, a volte, come dici tu,non ci incastrano niente col resto;ma è questo che le rende perfette e uniche!

    Mi piace

  3. clodb81 ha detto:

    Giulia!!! Io l’ho vista solo passando in bus e ora mi sto mangiando le mani! Che figata l’idea di dare gli appartamenti a chi ne ha davvero bisogno, ama e opera nel campo dell’arte… Magari ne possono usufruire anche artigiani che hanno iniziali difficoltà a porsi sul mercato? Chissà. In ogni caso molto interessante!
    Baci,
    Claudia B.

    Mi piace

  4. ladiesarebaking ha detto:

    A Vienna non ci sono mai stata! Il mio sogno è girare in macchina per l’Europa e ovviamente Vienna sarebbe una tappa obbligata! Sai che ignoravo l’esistenza di questa casa così particolare e dal nome impronunciabile! È davvero una figata!!! Mi piacerebbe da matti vivere in un posto così e mi piace che sia destinata a famiglie che ne hanno bisogno e che sappiano apprezzare le sue caratteristiche!!!
    Lucia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...