#GermanInterrail: Cosa vedere ad Amburgo

Eccoci arrivati all’ultima puntata del mio Interrail in Germania. Due settimane fa, vi ho lasciati con Schwerin, elegante cittadina del nord del paese. Concludo questa rubrica con una delle mie città tedesche preferite, se non addirittura la più bella: Amburgo. 

Partirò con una breve premessa: nonostante sia esteticamente una bellissima città, Amburgo va vissuta più che visitata. La sua anima è viva e autentica, turistica ma con una personalità notevole. Per questo non è facilissimo stilare una lista di attrazioni da non perdere. Ho avuto la fortuna di visitarla con una mia ex compagna di Erasmus, “amburghese de Amburgo” che mi ha introdotto alla vita di questo vero e proprio centro multiculturale.

Porto di Amburgo
Come non iniziare la nostra visita virtuale dal mitico porto di Amburgo? Questo luogo famosissimo e leggendario è sicuramente una delle parti più affascinanti della città. Oltre all’incantevole torre dell’orologio e ai pontili di St. Pauli, un altro luogo da non perdere è Speicherstadt, un’enorme complesso di magazzini ora in disuso, diventati delle vere e proprie associazioni culturali, ospitando musei, mostre, eventi e piccole botteghe di artigiani.

cosa vedere amburgo

il porto di Amburgo al tramonto

Tunnel sotto l’Elba
Proprio dall’area della torre dell’orologio dei pontili di St. Pauli si può entrare in questo incredibile tunnel, che passa proprio sotto il fiume Elba. L’enorme galleria è lunga quasi 500 metri permette di arrivare dall’altra parte del porto senza dover per forza prendere il traghetto, spesso impossibilitato a navigare per il cattivo tempo. Il tunnel è interamente pedonale e visitabile. Un’esperienza a tratti anche da brivido, soprattutto pensando alla grandezza dell’Elba e alla sua portata d’acqua.

cosa vedere amburgo

Tunnel sotto l’Elba

Gängeviertel
Il Gängeviertel non è altro che un quartiere alternativo, autogestito e vero e proprio museo a cielo aperto. La cosa che fa sorridere maggiormente è la sua posizione: si trova, infatti, in quartiere della “Amburgo bene”, un luogo dai palazzi di lusso e case dai prezzi vertiginosi. Questo piccolo spazio ribelle, però, resiste. La sua nascita risale al 2009, quando un gruppo di ragazzi decise di occupare questo spazio destinato alla demolizione. Ora in questo luogo sorge una cooperativa sociale, con artisti, artigiani, locali, bar, parrucchiere, libreria indipendente, piccole gallerie d’arte e tanta solidarietà. Ovviamente, qui la street art regna sovrana!

cosa vedere amburgo

“Frei sein”, essere libero

St. Pauli
St. Pauli è un vero e proprio must ad Amburgo. Questo quartiere adiacente al porto è uno dei simboli della città, un centro di trasgressione, vita mondana e della famosa arte del “buttarla in caciara”. All’interno di St. Pauli si trova anche la famosa Reeperbahn, la strada a luci rosse. Nonostante lì la prostituzione sia legale, la strada è completamente circondata da un muro e sigillata da un cancello. La mia amica mi ha consigliato di non entrare, le donne non sono ben viste, rischi di beccarti insulti e secchiate d’acqua. Io non sono (più) una “party animal”, ma ad Amburgo ho passato una delle serate più belle e divertenti di tutta la mia vita, la vita notturna a St. Pauli assume tutto un altro carattere. Attenzione però, passare una serata ad Amburgo non significa che si può fare tutto quello che si vuole. Qua la polizia è molto severa e poco tollerante.
St. Pauli è certamente divertente per una serata con gli amici, ma alla lunga a mio parere è stancante e asfissiante, il troppo stroppia sempre.

Mercato del pesce
Secondo gli “amburghesi de Amburgo”, il modo migliore per terminare una serata di follie a St. Pauli è la seguente: bere tanti shot di vodka e tabasco (non scherzo), all’alba recarsi al mercato del pesce, mangiare un bel panino imbottito e poi, finalmente, andare a dormire. Ovviamente lo abbiamo fatto (ho persino una foto che testimonia il fatto, ma la mia amica ha chiesto di non metterla), un bel sandwich all’aringa alle 5 del mattino fa passare anche la migliore delle sbornie!
Mi fa ridere pensare che il nostro cornetto notturno venga sostituito da un bel panino con pesce fritto. Paese che vai, usanze che trovi!

cosa vedere amburgo

Mercato del pesce all’alba

Chiesa di San Michele
Passiamo dal profano al sacro. Quest’incantevole chiesa luterana è in puro stile anseatico e ospita il nono campanile più alto d’Europa. Vi ricordate il film “La Gabbianella e il Gatto”? Ecco, alla fine la gabbianella Fortunata salta proprio da lassù. Per 7€, si può salire in cima al campanile, passando proprio dietro all’enorme orologio, rivolto verso il porto e verso i marinai in arrivo. La vista da lì è eccezionale, si può avere un’infarinatura di Amburgo a 360°. La mia amica ci ha portati lì al tramonto, spiegandoci che è il momento migliore. Inoltre, ci ha raccontato che questo è uno dei luoghi più romantici di tutta la città, dove spesso le coppie vanno per il loro primo appuntamento. Hai capito ‘sti tedeschi, altro che cinema o passeggiata in centro!

cosa vedere amburgo

Vista al tramonto

Municipio
Che città tedesca sarebbe senza il suo Rathaus? Il municipio di Amburgo è particolarmente stupefacente, anche grazie a un mix di stili differenti. Purtroppo la struttura originale bruciò durante il grande incendio del 1842, che distrusse un terzo della città. Negli anni successivi, il municipio venne interamente ricostruito e completato nel 1897. L’edificio è veramente enorme e imponente: all’interno si trovano ben 647 stanze!

cosa vedere amburgo

La torre principale del municipio

Ultimo consiglio: se volete fare un’esperienza da veri amburghesi de Amburgo, assaggiate la birra Astra, uno dei tanti simboli di questa magnifica città.

Il mio #GermanInterrail finisce qui. Spero vi sia piaciuto questo viaggio all’interno della Germania orientale e settentrionale.

  1. Norimberga
  2. Dresda
  3. Erfurt
  4. Weimar
  5. Potsdam
  6. Lubecca
  7. Schwerin
  8. Amburgo
Annunci

27 pensieri su “#GermanInterrail: Cosa vedere ad Amburgo

  1. Ero curiosa per questa tappa. Una mia cara amica ci ha vissuto per lavoro un anno circa e ancora oggi si dichiara perdutamente innamorata di Amburgo. Mi piacerebbe molto andarci e sbranarmi un panino con l’aringa all’alba. In realtà ne mangerei a tutte le ore😉

    Mi piace

  2. Articolo interessantissimo Giulia. Spesso leggo di Amburgo come una mega città industriale che ha poco o niente da offrire, invece attraverso la tua mini guida è chiaro che non è affatto così!
    Non so se avrei il coraggio di passare all’interno del tunnel sotto l’Elba, sapere di essere sotto terra con un fiume di quella portata che mi scorre sopra… angoscia!

    Mi piace

  3. Beh sicuramente mi hai dato modo di vedere Amburgo sotto un altro punto di vista e te ne sono grata! Non ho un buon rapporto con la Germania, colpa mia che non mi decido a darle un’altra possibilità ma attraverso i tuoi articoli , quasi quasi….. ❤

    Mi piace

  4. clodb81 ha detto:

    Ad Amburgo andrei subito, è da quando ho visto un itinerario su Marcopolo che sono attirata da questa città. Leggere i tuoi consigli di viaggio me ne conferma il fascino. Secondo te Giulia, quanto giorni potrebbero servire per vederla con calma, senza correre? Un fine settimana lungo potrebbe andare bene?
    A presto,
    Claudia B.

    Mi piace

  5. robisceri ha detto:

    Terrò in considerazione il tuo articolo se mai andrò ad Amburgo, anche perché me ne hanno parlato tutti benissimo e io non ho mai avuto l’occasione di vederla! La Germania è un paese sorprendente, che tutti confondiamo con quattro-cinque stereotipi, facendoci sfuggire le sue bellezze. Che sono tante! Un saluto Giulia 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...